“Le Opinioni di Ernesto Apuzzo sul Napoli: mercato, giocatori e Conte”

  • RADIOCAPRI

Nel corso della trasmissione ‘Bordocampo – I Tempo’, in onda sulle frequenze di Radio Capri, è intervenuto il mister Ernesto Apuzzo: “Sono contento dell’arrivo di Spinazzola, nella Roma ha dimostrato di aver recuperato dall’infortunio che gli era capitato. Per quanto riguarda Di Lorenzo, la cosa che ha fatto più dispiacere è che dopo 3 anni di invincibilità è bastato un campionato sottotono per essere demolito e massacrato. Tutto questo combinato alla sostituzione a 3 minuti dalla fine, inspiegabile a parer mio. Sono felice che la situazione si sia risolta. Mi aspetto di rivedere il Di Lorenzo di qualche tempo fa sotto la guida di Conte.”

Su Kvara: “Io non darei 8 milioni a Kvara. Bisogna andare di pari passo con la crescita. Anche lui non ha eccelso quest’anno, è vero che guadagnava meno di tutti, ma è anche vero che è arrivato come illustre sconosciuto. Noi l’abbiamo portato a giocare, ci ha fatto vincere sicuramente, però non dovrebbe avanzare certe richieste. Il PSG sa benissimo che Kvara è di proprietà del Napoli per altri 3 anni, non vedo perché tirare la corda. Io farei la guerra a certi procuratori che abusano della pazienza e mettono avanti le mani dicendo tante volte bugie per far sì che il prezzo dei loro assistiti salga.”

Su Osimhen: “Ho appena sentito un’emittente nazionale importante e pare che ci sia di nuovo l’interesse del PSG. Io penso che un attaccante come Osimhen, anche se adesso stanno facendo il gioco al ribasso, verrà preso magari non a 130 ma neanche sotto i 100. A noi va bene che vada via per poter fare altro mercato.”

Su Federico Chiesa: “Alla fine, se Kvara dovesse partire, Federico Chiesa sarebbe un degno sostituto. Se vendi il georgiano a un prezzo alto puoi prenderti altri 3 giocatori forti e di prospettiva.”

Sul centrocampo: “Intanto io sono molto curioso di vedere Anguissa con Conte. L’altro che abbiamo è tra i più forti d’Europa e parlo di Lobotka. A centrocampo il Napoli è messo abbastanza bene. Penso che i giocatori che l’anno scorso non correvano, quest’anno con Conte verranno tirati a lucido perché hanno tutti i presupposti tecnici e tattici per emergere. Io avrei preso il fratello di Thuram, ma anche senza prendere un top player quest’anno potrebbe andare bene lo stesso. Abbiamo preso un allenatore che ci farà fare il salto di qualità.”

Scroll to top