Presentato Women In Music

  • RADIOCAPRI
A Napoli la Seconda edizione di Women In Music, la rassegna di musica al femminile organizzata dall’Associazione Culturale Brodo, con la direzione artistica di Viola Bufano e il sostegno del MIC e di Siae, nell’ambito del programma “Per Chi Crea”. Quattro appuntamenti dal vivo nell’incantevole corte cinquecentesca alla Fondazione Quartieri Spagnoli, meglio conosciuta come FOQUS, nel cuore dei Quartieri Spagnoli, a Via Portacarrese a Montecalvario 69. Women In Music presenta quattro concerti il venerdì sera, uno ogni due settimane, nei mesi di giugno e luglio, e ha come focus alcune tra le più importanti cantanti della scena musicale napoletana e non solo.
Primo concerto venerdì 14 giugno con Suonno d’ajere. Il trio composto da Irene Scarpato (voce), Marcello Smigliante Gentile (mandolino, mandola) e Gian Marco Libeccio (chitarra) è nato nel 2016, mosso dall’esigenza di approfondire ciò che la città di Napoli ha prodotto nella sua storia musicale vocale. Tre musicisti provenienti da esperienze diverse – dal jazz alla musica leggera, dalla musica popolare a quella classica – interpretano i brani più significativi della storia della canzone napoletana, attraversandola da metà ottocento fino ai nostri giorni, con un organico di grande semplicità, ossia voce, mandolino e chitarra.
Venerdì 21 giugno tocca all’unica artista non napoletana in cartellone, una delle figure più importanti della world music contemporanea: direttamente dal Salento Alessia Tondo. Voce dello storico Canzoniere Grecanico Salentino, con cui ha raggiunto notorietà internazionale, Alessia Tondo fu lanciata dai Sud Sound System e a soli tredici anni è diventata la voce solista dell’Orchestra della Notte della Taranta, ha collaborato con l’Orchestra Popolare Italiana di Ambrogio Sparagna, i Radiodervish, Michele Lobaccaro, Ludovico Einaudi (per il quale ha scritto il testo della fortunata Nuvole bianche) e Admir Shkurtaj. Porta dal vivo i brani del suo pregevole album d’esordio Sita (2021), un rito di guarigione in musica all’insegna del connubio tra ballate arcane, intrecci vocali antichi, loop e pattern contemporanei.
Aprono i due concerti di luglio, venerdì 5, le popolarissime Ebbanesis. Un fenomeno nato in rete nel 2017, con rivisitazioni di classici napoletani ma anche celebri pezzi rock cantati in dialetto, che ha raggiunto milioni di visualizzazioni. Ma Viviana Cangiano e Serena Pisa non sono solo un caso mediatico, si sono esibite sia in Italia che all’estero in concerto, da Mosca a Riyad, dove per la prima volta due donne europee sono salite su un palco per una performance pubblica. Massimo Ranieri le ha volute ospiti fisse nel programma Qui e adesso (Rai Tre), dove hanno interagito con Arturo Brachetti in una magica rappresentazione di suoni ed immagini.
Ultimo appuntamento di Women in Music venerdì 19 luglio con le Kalika. Il trio composto da Giulia Olivieri, Anna Rita Di Pace e Vania Di Matteo, con la chitarra di Gianluigi Capasso, nasce come progetto vocale a cappella per poi impreziosirsi con altri musicisti, con originali riarrangiamenti di brani editi, attinti dalle diverse esperienze musicali in gioco, e pezzi inediti. Un omaggio al dialogo musicale, dalla musica partenopea alla importante tradizione popolare siciliana, fino a valicare confini geografici e culturali, recuperando il dolore struggente del fado o il ritmo lento, cadenzato e sensuale della canzone messicana degli anni ’40. Il loro album d’esordio Ago, filo ‘e parole (2023) è tra le migliori uscite napoletane degli ultimi tempi.
Scroll to top